Russamento, quando e come l’ortodonzia puo’ risolvere il problema

5 Ottobre 2020
https://www.sorridibene.it/wp-content/uploads/2020/11/dormire-1280x720.jpeg

Russamento, quando e come l’ortodonzia puo’ risolvere il problema

Il russamento e le apnee ostruttive sono dei disturbi del sonno che, oltre a causare disagi, possono avere gravi conseguenze sulla salute generale. In particolare l’OSAS (sindrome delle apnee ostruttive del sonno) è un disturbo respiratorio cronico caratterizzato da episodi ricorrenti di obliterazione parziale (ipopnea) o totale (apnea) delle vie aeree superiori durante il sonno. Si accompagna a sforzi respiratori progressivi per contrastare l’ostruzione. Queste pause possono durare anche per parecchi secondi, e si possono verificare fino a 600 apnee in una sola notte. Si tratta di un disturbo molto sottovalutato e oltre l’80% delle persone affette non e’ consapevole di soffrirne. La mancanza di ossigeno, durante questi episodi, può avere delle gravi conseguenza sull’intero organismo. Numerosi studi hanno poi evidenziato come ci siano collegamenti tra le apnee notturne non trattate e patologie del sistema cardiovascolare (aritmie, ipertensione arteriosa, aumentato rischio di infarto), disturbi metabolici nonché disturbi comportamentali-cognitivi.

L’ortodontista, può svolgere un ruolo determinante, sia nell’identificare i potenziali pazienti che nell’offrire cure adeguate. L’OSAS può essere trattata in diversi modi spesso però c’è una scarsa aderenza alla terapia soprattutto a lungo termine. Quando ndicato si può intervenire con delle apparecchiature orali di avanzamento mandibolare (MAD). Queste agiscono riposizionando e mantenendo la mandibola e la lingua in posizione anteriore, aumentano il volume delle vie aeree e diminuiscono la resistenza al flusso aereo, accrescono il tono dei muscoli prevenendone la collassabilità e riducono anche il fenomeno del russamento. I MAD si sono rivelate molto efficaci nel ridurre i sintomi e migliorare la qualità della vita nei pazienti”. Nei giovani pazienti, il ruolo dell’ortodontista consiste principalmente nell’intercettare le discrepanze anatomiche e riequilibrare la crescita del mascellare e della mandibola nei tre piani dello spazio. In particolare la terapia ortodontica può contribuire a diminuire in modo definitivo le resistenze al flusso aereo. Questo, oltre a costituire una terapia nei soggetti in crescita, diminuisce il rischio collegato alle alterazioni anatomiche delle basi ossee, di sviluppare OSAS in futuro.

Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato sugli ultimi approfondimenti. Ogni mese tratteremo una tematica di interesse per fornirti gli strumenti di valutazione e le linee guida per saper scegliere con consapevolezza ortodontisti e terapie.

    https://www.sorridibene.it/wp-content/uploads/2017/04/logo-sorridibene@1x.png

    Sorridibene è il portale informativo sull’ortodonzia offerto dalla società italiana degli ortodontisti S.I.D.O.

    Seguici sui Social Network per leggere i nostri consigli dedicati a te!

    Chiedi All'ortodontista

      © 2017 SIDO – Tutti i diritti riservati –   P.Iva: 09912490159 – Privacy Cookies