La forza della lingua influenza lo sviluppo delle arcate dentarie.

  1. Homepage
  2. Ortodonzia e dintorni
  3. La forza della lingua influenza lo sviluppo delle arcate dentarie.
La forza della lingua influenza lo sviluppo delle arcate dentarie.

Cos’è la lingua, a che serve e la sua funzione nelle patologie orali come la malocclusione

Ti sei mai chiesto come è fatta la lingua e qual è la sua funzione? In questo articolo vogliamo chiarire la sua attività nelle malocclusioni, in particolare il morso aperto.

Cos’è la Lingua

La Lingua è un fascio di muscoli fondamentali per lo sviluppo della cavità orale. Nella sua parte anteriore la lingua è ancorata al pavimento della bocca da un tralcio mucoso detto frenulo, mentre nella zona posteriore è collegata all’osso ioide. La lingua con la sua spinta contrasta dall’interno delle arcate dentarie la forza esercitata dai muscoli facciali e permette l’espansione progressiva del palato.

Qual è la funzione della Lingua

La lingua è fondamentale per la deglutizione. Esistono dei casi di disfunzione orale che provocano una deglutizione non corretta. Questa crea problemi occlusali e posturali e la malocclusione che più frequentemente è presente in questo caso è denominata morso aperto.

Quali sono le cause del Morso Aperto

In condizioni normali gli incisivi superiori a denti stretti si sovrappongono e coprono una piccola parte, circa 2 millimetri, del margine degli incisivi inferiori. Il Morso Aperto è un difetto dentale caratterizzato dalla presenza di uno spazio che separa gli incisivi superiori ed inferiori. In questo spazio che si crea tra di loro si posiziona la lingua o il labbro inferiore durante la deglutizione. Nel morso aperto la lingua nel suo naturale movimento per deglutire viene spinta in avanti provocando una errata deglutizione. Questo movimento di interposizione avviene anche durante la pronuncia di alcuni fonemi, come ad esempio la lettera s.

Le cause della malocclusione del Morso Aperto possono essere diverse:

  • Cause scheletriche
  • Succhiamento del pollice
  • Uso prolungato del ciuccio
  • Problemi neurologici

Come trattare il Morso Aperto

La risoluzione del morso aperto avviene impedendo che la lingua si interponga tra le arcate, e rieducandola ad una corretta funzione. L’ortodontista inizia indagando le cause delle alterazioni funzionali e cercando le strategie per rimuoverle, consigliando la cessazione di abitudini nocive quali il succhiamento, o inviando i bambini dall’otorinolaringoiatra per farli respirare con il naso. Per correggere il morso aperto l’ortodontista interviene con apparecchiature ortodontiche che impediscono l’interposizione della lingua tra i denti. In questo modo i denti possono completare il loro percorso eruttivo, e successivamente creare un ostacolo naturale all’interposizione della lingua. Qualora si rilevasse, anche a seguito della risoluzione del morso aperto, la persistenza di un modello di deglutizione e/o di fonazione alterata, bisognerebbe prendere in considerazione la logopedia per il ripristino della corretta funzionalità linguale. Il trattamento di un morso aperto anteriore di un paziente in età adulta o comunque a fine crescita è decisamente più complesso. Nei casi più gravi può essere indicata la chirurgia maxillo–facciale per rimodellare e riposizionare le basi ossee, mentre nel caso di morsi aperti di più lieve entità si può intervenire a livello dentale con una terapia ortodontica fissa.

Ulteriori patologie che possono influenzare la posizione della lingua

Esistono delle patologie che favoriscono una scorretta posizione della lingua all’intero del cavo orale:

  • Adenoidi e/o tonsille ipertrofiche e respirazione orale

Queste patologie sono molto frequenti nei bambini, e qui la lingua tende a posizionarsi in basso a ridosso degli incisivi inferiori per permettere al bambino di respirare più facilmente.

  • Frenulo linguale corto

La lingua ha poca possibilità di movimento e sta quasi sempre in basso dietro agli incisivi inferiori