Che fare quando in bocca ci sono …troppi denti?

11 Gennaio 2021
https://www.sorridibene.it/wp-content/uploads/2020/07/4-1.jpg

Che fare quando in bocca ci sono …troppi denti?

Il numero normale di denti è 32 nella dentizione permanente e 20 in quella decidua. A volte può però capitare che siano presenti un numero maggiore di denti chiamati “sovrannumerari”. “Si tratta di un’anomalia abbastanza frequente e che interessa soprattutto i giovani in età pediatrica – afferma il dott. Giuliano Maino, Presidente Nazionale della Società Italiana di Ortodonzia Italiana (SIDO) -. Questo fenomeno è causato da diversi fattori genetici e ambientali che agiscono durante gli stadi proliferativi dello sviluppo dentale e che possono aumentare l’attività della lamina dentale. Si determina così la formazione di uno o più denti aggiuntivi che si presentano in numero variabile per dimensione e localizzazione. La regione dove si sviluppano con maggiore frequenza è la parte anteriore del mascellare superiore”.

La presenza di denti sovrannumerari è un problema che non deve essere sottovalutato e che può talvolta causare diverse alterazioni. “Una delle complicazioni più frequenti è il ritardo della caduta dei denti da latte – aggiunge il dott. Maino – oppure la eruzione dei denti permanenti in sedi ectopiche, cioè in sedi non consuete rispetto al centro della arcata. In presenza di denti in più rispetto alla norma è assolutamente necessaria una visita ortodontica. Lo specialista potrà richiedere degli esami radiografici per effettuare una diagnosi corretta e intervenire successivamente con terapie adeguate. Lo stesso può avvenire in caso invece vi siano il paziente soffra di agenesie e cioè di denti mancanti. E’ un’altra anomalia che può creare non pochi problemi soprattutto ai più giovani”.

“La diagnosi, prevenzione e trattamento delle principali anomalie dentarie è uno dei tanti aspetti sui quali può intervenire l’ortodontista – conclude il presidente SIDO -. Effettuare regolarmente visite con questo specialista è fondamentale e ogni bambino a partire dal quinto anno d’età dovrebbe sottoporsi a questi controlli. Possiamo infatti contrastare diverse patologie orali e promuovere una corretta salute orale”.

Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato sugli ultimi approfondimenti. Ogni mese tratteremo una tematica di interesse per fornirti gli strumenti di valutazione e le linee guida per saper scegliere con consapevolezza ortodontisti e terapie.

    https://www.sorridibene.it/wp-content/uploads/2017/04/logo-sorridibene@1x.png

    Sorridibene è il portale informativo sull’ortodonzia offerto dalla società italiana degli ortodontisti S.I.D.O.

    Seguici sui Social Network per leggere i nostri consigli dedicati a te!

    Chiedi All'ortodontista

      © 2017 SIDO – Tutti i diritti riservati –   P.Iva: 09912490159 – Privacy Cookies