Le 3 tappe della Dentizione: la natura all’opera

  1. Homepage
  2. Blog
  3. Le 3 tappe della Dentizione: la natura all’opera
Le 3 tappe della Dentizione: la natura all’opera

 

Quando si parla di Dentizione, in genere si tende a fare un po’ di confusione proprio per il particolare viaggio che fanno i denti dall’inizio alla fine.

La Dentizione è l’insieme dei processi che fa spuntare i denti da latte e poi i denti permanenti che li sostituiscono.

Questo processo ha bisogno di un lungo periodo di tempo per arrivare a completamento. In media, occorrono 18 anni, ma questo numero è alquanto variabile.

Se ti sei mai chiesto perché non nasciamo già con i denti definitivi e impieghiamo anni per avere la nostra occlusione finale, il motivo è da ricercare proprio in una particolarità dei denti: sono l’unico organo del corpo umano che non ingrandisce a poco a poco, ma fin dall’inizio le corone dentali hanno le dimensioni definitive e le radici devono formarsi lentamente perché anch’esse occupano tanto spazio all’interno dei mascellari.

Le ossa che contengono i denti, il mascellare superiore e quello inferiore o mandibola, crescono invece lentamente. Il neonato ha dei mascellari molto piccoli, che nel tempo si sviluppano fino alla fine dell’adolescenza; al loro interno, le gemme dentali si formano in tempi diversi e occupano una posizione più o meno distante dalle creste alveolari dove devono erompere i denti.

Per questo motivo, ogni dente, man mano che si forma, intraprende il suo viaggio lungo la superficie occlusale. Questo percorso è molto complesso e il rischio è che i denti non si allineino perfettamente nel posto prestabilito.

La prima tappa: la dentizione decidua (o da latte)

Se ti stai domandando: quando spunta il primo dente da latte? Qual è il primo dente ad erompere? Quando spuntano tutti i denti da latte? Ecco le risposte!

Il viaggio dei dentini verso l’eruzione attraversa varie tappe.

La prima è definita Dentizione decidua o da latte:

  • Alla nascita, i denti si stanno ancora formando all’interno dei mascellari, ma gli incisivi sono già quasi pronti per l’eruzione. Di solito il primo dentino che spunta è un incisivo centrale
    inferiore, intorno ai sei mesi di età.
  • Molto raramente i bimbi possono nascere con uno o più dentini, cosa che può complicare l’allattamento al seno nei primi giorni di vita. L’eruzione dei dentini è accompagnata da un aumento della salivazione e può infastidire il neonato.
  • L’eruzione dei denti da latte prosegue progressivamente fino ai tre anni di età. Gli schemi della dentizione possono subire piccole variazioni nei tempi e nella sequenza per cause legate all’ereditarietà.

Il rapporto tra le arcate dentarie, superiore e inferiore, si forma durante questa fase: se in questo periodo il bambino respira con la bocca o succhia il dito o il ciuccio può succedere che si instauri una malocclusione. Per questo si raccomanda la prima visita dall’ortodontista intorno ai 3-4 anni.

tappe-dentizione

La seconda tappa della dentizione: la dentizione mista precoce

Qual è il primo dente a cadere? A che età spunta il primo dente permanente?

Il viaggio dei denti continua con la formazione della Dentizione mista precoce:

  • Il primo dentino che inizia a dondolare è sempre un incisivo centrale inferiore. In questa fase devi fare attenzione, perché quando erompono gli incisivi centrali spuntano anche i primi molari permanenti, dietro al secondo molare da latte!
  • Durante questa fase, si può formare uno spazio più o meno largo tra gli incisivi da latte. Non preoccuparti, è tutto in regola! I denti permanenti che andranno a sostituire i denti da latte avranno dimensioni più grandi. Lo spazio è quindi necessario per accogliere i nuovi denti ed è per questo definito “spazio di riserva”. Se invece lo spazio non è sufficiente, gli incisivi definitivi rischiano di spuntare dietro quelli da latte. In questo caso è fondamentale consultare un ortodontista!

La permuta degli incisivi e l’eruzione dei primi molari avvengono intorno ai 7- 8 anni di età, poi, per circa due anni non succede nulla…

tappe-dentizione

La terza fase della permuta: la dentizione mista tardiva

La terza fase del viaggio dei denti inizia intorno ai 9-10 anni.

Durante questa fase l’eruzione dei denti è diversa tra l’arcata inferiore e quella superiore:

Nell’arcata inferiore il canino è il primo ad essere sostituito, mentre in quella superiore è il primo molare da latte. Vediamolo nel dettaglio:

  • Il canino superiore è quello che compie il tragitto più lungo e spesso è l’ultimo dente ad erompere. Perciò, se non c’è abbastanza spazio, rischia di erompere al posto sbagliato o addirittura a rimanere imprigionato all’interno del mascellare. L’ortodontista può prevenire l’inclusione espandendo l’arcata superiore (se necessario) ed estraendo il canino da latte per facilitare il tragitto del permanente. In alcuni casi serve anche spingere indietro i molari per aumentare lo spazio in arcata.
  • La permuta nell’arcata inferiore invece ci regala una piccola riserva di spazio, perché il secondo molare da latte è più grande del premolare che lo sostituirà. Questo spazio può essere sfruttato dalla natura o dall’ortodontista per allineare i denti permanenti che stanno erompendo.
  • A 12 anni questa fase termina con l’eruzione del secondo molare permanente. I molari permanenti non sostituiscono un dente da latte, ma allungano le arcate e aumentano il numero dei denti: 20 da latte e 32 permanenti. Ne nasce uno ogni 6 anni, perciò è intorno ai 18 che proverà ad erompere il terribile dente del giudizio, che quasi mai ha tutto lo spazio che vorrebbe.

tappe-dentizione

Questo viaggio lungo e pieno di ostacoli ha bisogno di una guida esperta che liberi i denti da qualsiasi eventuale intoppo per assicurare il sorriso più dritto e sano possibile. L’Ortodontista ha tutte le armi a sua disposizione, consultalo!

Ti potrebbe interessare: Cosa fare quando non si forma un dente