Alfabeto del Sorriso: impariamo insieme tutti i termini usati in Ortodonzia

31 Ottobre 2021
Alfabeto del Sorriso: impariamo insieme tutti i termini usati in Ortodonzia

A grande richiesta, continua il nostro viaggio letterale nel glossario dell’Ortodontista, intitolato “L’ alfabeto del Sorriso

Impariamo insieme i termini più comuni del vocabolario dell’Ortodontista per scoprire i segreti del mondo del sorriso.

La seconda parola della rubrica è: Bruxismo

Soprattutto durante il sonno, può verificarsi un movimento energico della bocca, con i denti che stridono e fanno rumore: può trattarsi di Bruxismo.

Il bruxismo è una condizione abbastanza frequente che dipende dall’involontaria contrazione dei muscoli della masticazione, sfregando l’arcata superiore contro l’inferiore o stringendo con una certa forza le mascelle.

 

Quando si manifesta il Bruxismo?

 

Il bruxismo si verifica in prevalenza di notte, durante la veglia, quindi, è un movimento incontrollato della mandibola che porta a stringere forte i denti.

Ma, questa azione può manifestarsi anche quando i muscoli sono sotto sforzo, come ad esempio quando si compiono esercizi fisici molto pesanti, quindi, può danneggiare l’articolazione della mandibola e provocare dolore.

È, inoltre, un fenomeno molto comune durante la dentizione, cioè quando spuntano i denti; questo perché avvengono tanti cambiamenti nella bocca, ma solitamente il bruxismo scompare con la crescita e non comporta conseguenze.

 

Quali sono le cause e le conseguenze del Bruxismo?

 

È difficile indicare le cause del bruxismo; il digrignamento involontario dei denti può essere provocato da diversi fattori:

  • ansia e stress;
  • problemi emotivi e psicologici;
  • disturbi del sonno;
  • un disallineamento delle arcate dentarie (malocclusione);
  • risposta muscolare a malattia neurodegenerativa;
  • Il fumo;
  • l’abuso di alcolici e caffeina;
  • il consumo di droghe.

 I disturbi del bruxismo possono essere:

  • lesioni e usura dei denti, che possono scheggiarsi;
  • aumento della sensibilità dei denti, soprattutto per la perdita dello strato di smalto;
  • dolore alla mascella;
  • dolore alle orecchie;
  • dolore ai muscoli della testa;
  • mal di testa.

 

Quindi, è necessario effettuare una visita dall’Ortodontista che verificherà lo stato di usura dei denti e potrà ricorrere a interventi per la correzione delle malocclusioni, per riallineare le mandibole e per ridurre i punti di contatto anomali tra i denti.

Tuttavia, Il trattamento del bruxismo non è semplicissimo, poiché bisogna considerare tutti i fattori che possono averne contribuito all’origine; quindi, l’Ortodontista potrà richiedere, quello che viene definito, un approccio multidisciplinare.

 

 

 

Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato sugli ultimi approfondimenti. Ogni mese tratteremo una tematica di interesse per fornirti gli strumenti di valutazione e le linee guida per saper scegliere con consapevolezza ortodontisti e terapie.

    https://www.sorridibene.it/wp-content/uploads/2017/04/logo-sorridibene@1x.png

    Sorridibene è il portale informativo sull’ortodonzia offerto dalla società italiana degli ortodontisti S.I.D.O.

    Seguici sui Social Network per leggere i nostri consigli dedicati a te!

    Chiedi All'ortodontista

      © 2017 SIDO – Tutti i diritti riservati –   P.Iva: 09912490159 – Privacy Cookies